Rivalutazione delle case 167

24 04 2008

A proposito delle case costruite con i vincoli delle Legge 167 vi ricordate che cosa aveva proposto l’attuale maggioranza di centro destra?: Permettere ai proprietari delle case in 167 di poter eliminare il vincolo trentennale e vendere quindi le proprie case a libero mercato questo in cambio, però, di un ulteriore esborso economico.

Rifondazione Comunista si era opposta a questa “creativa” soluzione dell’amministrazione comunale, ritenendo che questa soluzione non solo fosse vietata dalla legge, ma avrebbe rischiato di trasformarsi in una truffa ai danni dei cittadini non garantendoli all’atto della vendita e chiedendogli dei soldi non dovuti e previsti dalla legge attuale.

La soluzione proposta da Rifondazione Comunista è stata quella di chiedere di attivarsi presso il C.I.M.E.P., organo che gestisce e controlla l’edilizia economica popolare, affinché venisse data ai proprietari la possibilità di poter vendere le proprie abitazioni adeguando i parametri di calcolo del prezzo di vendita ai parametri attualmente applicati per l’acquisto delle nuove costruzioni in 167.

DETTO… FATTO

Il 4 febbraio 2008 si è svolto un incontro tra il C.I.M.E.P. e 44 Comuni della Provincia di Milano.

Assente: il Comune di Buccinasco!

Scopo dell’incontro: rivedere le convenzioni stipulate per l’edilizia economica popolare, stabilendo che il prezzo di vendita deve tener conto del valore convenzionale dell’alloggio e del valore di mercato dello stesso all’atto della prima assegnazione, diminuito di una percentuale di deprezzamento determinata dall’età dell’edificio.

Si è inoltre riusciti ad ottenere che questi nuovi parametri di calcolo del prezzo di vendita vengano applicati non solo a coloro che in futuro acquisteranno case in 167, ma anche a colo che le hanno già acquistate!

Nel consiglio comunale del 27 marzo si è deciso di aderire alla proposta fatta dal CIMEP. Questo vuol dire che i cittadini di Buccinasco, riscattando il terreno secondo il prezzo di acquisto che deve essere SEMPRE determinato secondo i parametri stabiliti dalla 167, potranno vendere i propri alloggi, prima della
scadenza dei 30 anni, a prezzi molto vicini a quello del mercato libero senza che l’amministrazione comunale possa chiedere NESSUN ULTERIORE ESBORSO ECONOMICO.

Un BEL RISULTATO ma vogliamo e si può ottenere di più!

Chiediamo che il prezzo del riscatto dei terreni sia mantenuto uguale a quello fino ad oggi pagato e che quindi non venga operato nessun aumento.
Chiediamo che tutte le operazioni di vendita vengano concordate con IL CIMEP.
Chiediamo che vengano drasticamente diminuite le maggiorazioni sul prezzo di acquisto per chi decide di non aderire subito alla nuova convezione aderendo solo in un secondo tempo

Ci diciamo anche da subito disponibili a valutare e a farci promotori di soluzioni che, garantendo completamente dal punto di vita legale i cittadini, consentano di migliorare ulteriormente le condizioni di vendita e di riscatto da parte dei proprietari.

I cittadini di Buccinasco devono inoltre sapere che in varie occasioni la maggioranza di destra che governa il Comune di Buccinasco ha dichiarato sia di voler uscire dal C.I.M.E.P. che di voler ridurre la costruzione di case in edilizia convenzionata”.

Quale sarà la conseguenza di questa decisione?

Nel Comune di Buccinasco verranno costruite sempre meno case in 167: le giovani coppie se avranno soldi sufficienti e/o garanzie sufficienti per accendere mutui potranno acquistare casa, ma rigorosamente a prezzo di mercato.

Diversamente…non è un problema che interessa l’amministrazione comunale!

Rifondazione Comunista si batterà affinché anche nel Comune di Buccinasco vengano ancora costruite case in edilizia economica popolare perché il diritto alla casa continui ad essere un DIRITTO PER TUTTI.

Vigilerà inoltre che l’operato dell’amministrazione comunale si indirizzi secondo quanto stabilito dal C.I.M.E.P, dal momento che il Sindaco Cereda ha ritenuto di non prendere parte all’incontro del 4 febbraio 2008 .

 

Scarica il volantino.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

18 05 2008
chiara

Piu’ che un commento è una domanda: ma questa delibera è già operativa? anche per le case costruite negli anni ottanta?
grazie cordiali saluti Chiara Cagnola

18 05 2008
Carlo Benedetti

La decisione di aderire alla proposta del Cimep è stata approvata in consiglio comuale ed è quindi è operativa.
Adesso sono in corso, da parte degli uffici preposti del comune, i calcoli per definire le rivalutazioni e i nuovi prezzi di riscatto dei terreni.
La proposta del Cimep prevede che le rivalutazioni vengano applicate a tutte le case in regime 167 e quindi anche a quelle per cui è già stato effettuato il riscatto del terreno.

Saluti
Carlo Benedetti

9 06 2008
chiara

mah!

9 06 2008
giorgio

gli indirizzi internet non si dovrebbero vedere!!!!!!!!!!!!!!

9 06 2008
rifondazionebuccinasco

Salve Giorgio,
non capisco cosa intendi quando parli degli indirizzi internet che non si dovrebbero vedere.
Potresti spiegarti meglio?

Andrea Collini

21 10 2008
francesca

anche io ho usufrito della legge 167 esatamente nel 1982 .oggi chiedo dopo tnti anni questa legge e stata modificata mi fatte sapere in che cosa (esempio si puo modificare rivalutando il cubagio grazie

16 11 2008
gabriele

Scusate ma adesso sto per riscattare il terreno della “mia casa”, siamo sicuri che il valore è adeguato alla Legge o qualcuno come sempre fa il furbo?
E’ una cosa possibile quindi sarebbe meglio controllare o non possono “ciurlare nel manico”…
Inoltre è necessario acquistare il terreno o serve solo per fare cassa la comune e costruire altre rotonde con fontane inutili?
Saluti.

16 11 2008
Carlo Benedetti

Il valore del riscatto, per quanto riguarda il comune di Buccinasco, viene determinato da tecnici del Cimep secondo i loro parametri.

L’acquisto del terreno non è obbligatorio ma serve per “eliminare” il vincolo per il quale alla scadenza della convenzione (stipulata all’acquisto della casa) l’appartamento ritorna al comune. Inoltre dà la possibilità alla scadenza dei 30 anni di poter vendere l’appartamento a mercato libero.

Per quanto riguarda come vengono impiegati i soldi ricavati dal riscatto questo è nelle mani di chi gestisce il comune.
Quindi potrebbero anche essere impiegati per fare delle nuove rotonde e/o fontane.

Carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: