L’Autunno sarà caldo?

29 07 2008

Usiamo questo titolo, rubato alla storia del movimento operaio e la cui interpretazione è chiara tutti, per cercare di porci alcune domande su cosa accadrà dopo il periodo estivo.
Possiamo pensare che qualcuno si possa immaginare un autunno caldo dal punto di vista meteorologico, visto le continue variazioni climatiche, noi invece vogliamo riflettere su alcuni eventi che ci coinvolgeranno nella nostra vita quotidiana.

La nostra prima riflessione è rispetto agli sviluppi della manovra economica del governo, e qui cominciano i dolori, se pensiamo ai tagli che saranno operati alla spesa pubblica e in particolar modo al settore della sanità. Sono poi previsti tagli per il pubblico impiego, per le pensioni sociali, per il mondo della scuola, sui diritti dei precari, senza contare poi i tagli già fatti in merito alla prevenzione sulla sicurezza nei posti di lavoro. Su questi argomenti i lavoratori e alcune categorie sociali hanno già manifestato il proprio dissenso con proclamazione anche di scioperi spontanei. Un altro aspetto và poi tenuto presente e cioè quello delle mancate entrate ai comuni derivanti all’eliminazione dell’ICI. Le entrate dell’ICI servivano a finanziare i sevizi erogati dal comune compresi gli aiuti economici alle persone svantaggiate, quindi se il governo non manterrà la promessa di compensare le minori entrate attraverso i trasferimenti promessi, i comuni saranno costretti a ridurre drasticamente i servizi o come molto probabile ad aumentare, come già si sta verificando, le tasse locali. Altro aspetto tragico che rischia di minare l’assetto sociale e civile del nostra paese, su cui tutti dovremmo esprimere con forza la nostra indignazione, è la proposta razzista della schedatura (mascherata da censimento) di alcuni gruppi etnici che comporta anche la misura odiosa e “fascista” della presa delle impronte digitali ai bambini, violando in questo modo tutte le convenzioni internazionali sui loro diritti.
Insomma pensiamo che quello che ci viene prospettato sia sufficiente affinché si tenga alta la mobilitazione popolare almeno per riuscire a difendere i propri diritti.

A questo quadro generale già così preoccupante si aggiungono i problemi della nostra realtà di cittadini/e di Buccinasco.
Dopo il ritiro e la grave sconfitta politica accusata dalla amministrazione e dal sindaco sul Piano Integrato Mantegna /Romagna (conosciuto a livello popolare come “piano porcata”), l’attuale maggioranza che governa Buccinasco dovrà fare i conti con la grave crisi apertasi al suo interno dopo il voto avvenuto nel Consiglio Comunale del 22 luglio.
Al di là della fiducia di circostanza espressa al Sindaco da parte dei consiglieri, l’analisi della dinamica del voto ci fa nascere alcuni dubbi sulla effettiva capacità di questa maggioranza di continuare a lavorare assieme.
Perché questo dubbio?? Il voto negativo e la bocciatura del 22 luglio è stato originato dalla presa di distanza da questa operazione espressa dalle due liste civiche che sono state determinati nel 2007 per la vittoria elettorale di questa maggioranza.
E’ stato un fatto episodico limitato a questa operazione o il voto è stata anche conseguenza di un profondo diverbio e di differenza di vedute sulla impostazione strategica con quale il Sindaco ha governato in questi primi mesi del suo mandato.
La situazione ci è ancora più oscura se dovessimo prendere sul serio le voci che circolavano fuori dalla sala del consiglio comunale: oltre a una possibile ritiro della delega all’Assessore Lanati ci potrebbe essere anche quella del Vice Sindaco di Alleanza Nazionale, Antonio Luciani.
Se queste voci fossero confermate è innegabile che qualche problema questa maggioranza, al di là delle stantie, false e retoriche dichiarazioni di fiducia, ce l’ha.

Gli unici che in questo momento possono essere soddisfatti da questa maggioranza e da come stano andando le cose sono solo i Consiglieri di Forza Italia vicini alla Compagnia delle Opere che hanno ottenuto quello che volevano e sempre di più stanno imponendo le loro questioni e la loro visione a tutta la maggioranza.
Già qualche mese fa ottennero il cambio del capogruppo del partito di F.I, sostituendolo con uno dei loro consiglieri più vicino a C.D.O, durante questi mesi hanno ottenuto rilevanti finanziamenti e affidamenti a tutta una seria di organizzazioni e associazioni legati alla loro organizzazione, e nella giornata del 17 di luglio come ciliegina sulla torta, hanno ricevuto il più “grande regalo” l’approvazione del Piano Integrato relativo a Gudo Gambaredo, che oltre a permettere la costruzione in una area del Parco Sud di quasi 40.000 metri cubi di nuove case comporterà la realizzazione del centro studi dedicato a Don Giussani che trasformerà, come da loro stessi affermato (“Gudo potrà diventare come Czastochowa o Santiago de Compostela”), questo borgo agricolo in un luogo di turismo religioso con gravissime conseguenze sulle caratteristiche anche ambientali di questa zona.

Insomma, il prossimo autunno ci riserva molte novità e purtroppo non positive.
Il Partito della Rifondazione Comunista sarà attento e vigile rispetto a queste iniziative. Saremo pronti a combattere per impedire e arginare queste operazioni. Particolare attenzione porremmo sulla operazione che comporterà lo scempio ambientale di Gudo Gambaredo.
Saremo inoltre in prima linea per difendere tutti quei diritti che rischiano di essere calpestatati dall’attuale Governo.

Benedetti Carlo
Collini Andrea

Annunci

Azioni

Information

One response

31 07 2008
Buccinasco: Alleanza Nazionale esce dalla Giunta « Rifondazione Comunista Buccinasco

[…] già anticipato con il nostro articolo “Atunno caldo” una situazione difficile per la giunta cereda , ecco che ci vine confermata in anticipo dal […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: