Governare non significa fare campagna elettorale permanente!

20 02 2009

Ormai si è capito che le promesse del Governo Berlusconi erano e sono solamente specchietti per le allodole. Sono stati invece realizzati provvedimenti antipopolari e mancanti di vere soluzioni per i cittadini, tutto questo in assenza di una vera opposizione istituzionale . L’unica cosa importante di questo Governo è stata fatta per se stesso, cioè , la legge sul Lodo Alfano che mette al riparo dai processi il Presidente del Consiglio.

Diversamente la vicenda Alitalia e la crisi mondiale sono due dei tanti episodi che rivelano la completa inadeguatezza del Governo nel gestire i problemi reali del paese. Poco più di un anno fa l’esecutivo ha rifiutato (in nome dell’italianità) l’offerta di Air France (1,5 miliardi di euro), per svendere la compagnia di bandiera a Cai, accollando così sui cittadini 600 milioni di debiti. L’operazione è stata una truffa legalizzata in favore degli imprenditori di Cai, che in pochi anni triplicheranno il valore del loro investimento attraverso la logica che i profitti sono privati e i debiti sono pubblici.

I rimedi proposti dal governo per reagire alla crisi si rivelano ridicoli se paragonati a quelli adottati dagli altri paesi europei. La Francia, per esempio, ha stanziato 20 miliardi di euro per far fronte alla difficile situazione economica dei suoi cittadini e delle sue imprese.

Il Governo italiano, impegnato a minimizzare a parole, ha invece inventato la Social Card e ha promesso di stanziare 300 milioni di euro.

La carta prepagata, tanto osannata da Tremonti, è stata finanziata con fondi così scarsi da riuscire a soddisfare un quarto degli italiani che ne avevano reale necessità (400.000 su più di un milione e mezzo).
Questi rimedi proposti, se pur sponsorizzati da media asserviti, rimangono piuttosto esigui visti il ristagno dei salari e i numerosi licenziamenti in corso.

Non di meno è stato l’attacco all’istruzione pubblica tagliando 8 miliardi di Euro mettendo in questo modo in crisi un sistema didattico fra i migliori d’Europa .

Ma anche sul piano della sicurezza, tanto osannato dalla destra in campagna elettorale, ora si rileva una grandissima presa in giro , in quanto si tagliano drasticamente i fondi per le forze dell’ordine , già si sta verificando che mancano addirittura i fondi per la benzina, mentre viene proposta la giustizia del fai da te istituendo le ronde cittadine.
Rifondazione Comunista chiede invece che si avvii urgentemente una politica per sostenere i salari e le famiglie in difficoltà, oltre a contenere i prezzi dei prodotti di prima necessità e dall’altra sostenendo una reale politica di redistribuzione del reddito.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: