Orti Comunali: un errore cederne la gestione all’ASB (Azienda Speciale Buccinasco)

6 03 2009

crepdi Giorgio Crepaldi

L’Amministrazione Comunale di Buccinasco, nell’ambito della proprie attività di programmazione a favore dei cittadini anziani, si è da sempre impegnata ad intraprendere ogni iniziativa atta a stimolare l’aggregazione e la socializzazione degli stessi attraverso varie attività utilizzando al meglio tutte le strutture, gli spazi e le energie disponibili sul territorio.

Gli orti comunali sono una realtà molto consolidata nel nostro territorio che dal 1987 rappresentano uno stimolo per sostenere il bisogno psicofisico e aggregativo per le persone in età pensionabili. In questa logica va considerato ,che le attività fisiche , per le persone ,che sono in età pensionabili , è dimostrato di essere un ottimo deterrente per allontanare alcune malattie comuni alle persone anziane in particolare quelle di carattere depressivo .

Gli orti comunali di Buccinasco sono anche un esempio invidiabile per altre realtà territoriali , basti confrontare l’organizzazione e la conduzione degli orti comunali di Buccinasco con altre realtà per comprenderne la differenza abissale.

Riteniamo che le scelte prioritarie per l’assegnazione degli orti sono state e dovranno continuare ad essere rivolte alle persone che sono ormai escluse dalle attività lavorative, cioè gli anziani, o a quelle persone che necessitano di essere inserite in attività di svago quale opportunità per risolvere altre problematiche .

Siamo convinti altresì che l’Amministrazione Comunale, nei limiti delle proprie risorse, si debba impegnare a mettere a disposizione il maggior numero possibile di appezzamenti di terreno distribuiti nel territorio ( ad oggi sono 177 in Via Alpini e 100 in Via Lavoratori )

Per questi motivi riteniamo che i progetti che prevedano l’assegnazione degli orti e la loro conduzione debbano rimanere nell’ambito sociale e quindi non trasferiti ad altri soggetti in particolare a società che non hanno nessun compito istituzionale che vada in questa direzione. Sarebbe un errore intollerabile a stravolgere il contenuto sociale con la sola prerogativa che il rapporto con l’Amministrazione Comunale si limiterebbe alla sola concessione di terreno . Questa esperienza è già attuata in altri comuni e i risultati sono molto deludenti in quanto si registra un totale abbandono sia dell’area orti sia nel contenuto aggregativo. Diversamente riteniamo importante che i Servizi alla Persona di Buccinasco si impegnino a stimolare percorsi che vedano le associazioni o comitati degli ortisti a mantenere ed incentivare relazioni con il territorio, esempio sono le iniziative delle visite dei bambini delle scuole e altre iniziative per i disabili. Inoltre sarebbe altresì importante ripristinare il Progetto della Consulta delle associazioni degli anziani, un modo per condividere e progettare le politiche rivolte al loro benessere. La decisione di togliere questa realtà dalle politiche sociali rischierebbe di isolare gli anziani in un recinto senza nessun progetto sociale come accade in altri comuni .

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: