Crisi, Berlusconismo e un progetto per la Sinistra

18 03 2009

di Luca Leonardi

Nei primi due mesi del 2009, in Lombardia, la cassa integrazione ordinaria è cresciuta del 251%, quella straordinaria del 145% (dati CGIL). Già nel dicembre 2008, rispetto allo stesso mese del 2007, a livello nazionale la cassa integrazione ordinaria era cresciuta del 525%. Migliaia di persone, in Italia, hanno perso o stanno perdendo il lavoro, vedono peggiorare le proprie condizioni di vita e guardano al futuro con preoccupazione crescente.

La crisi attuale non si è originata per caso, non è stata causata da qualche banchiere disonesto che ha falsato le regole del gioco, ma è il frutto delle politiche liberiste portate avanti fin dagli anni ’80, che sono state condivise sia dal centrodestra che dal centrosinistra; politiche imperniate sulla finanziarizzazione dell’economia e sulla sistematica compressione dei salari, delle pensioni e del welfare.

Berlusconi sta usando la crisi per costruire un’organica svolta a destra: presidenzialismo, forte ridimensionamento del ruolo dei sindacati, pesantissimi attacchi ai diritti sociali e civili, mercificazione dell’ambiente, promozione di ideologie razziste, sessiste e clericali (che costituiscono il collante che permette di creare consenso anche tra chi vede peggiorare la propria condizione).

Per uscire dalla crisi da sinistra e per sconfiggere il progetto berlusconiano è necessario ricostruire un vasto movimento di massa. Serve un programma alternativo che unisca la difesa degli interessi materiali immediati ai valori civili e alla proposta di uno sviluppo diverso, di una rivoluzione ambientale e sociale dell’economia. La tassazione delle rendite finanziarie, una Tobin tax sulle transazioni speculative, la possibilità per i lavoratori di tornare in possesso del loro Tfr abbandonando i fondi pensione, la redistribuzione del reddito e delle ricchezze, un nuovo intervento pubblico in economia, possono essere alcuni elementi di questo disegno.

Cesano Boscone, 16 marzo 2009

Luca Leonardi
Capogruppo Consiliare del Partito della Rifondazione Comunista

Annunci

Azioni

Information

One response

23 04 2009
scrittiapocrifi

Ho aperto un dibatto su questo tema: e se Scalfari si sbagliasse?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: