Rifondazione Comunista Buccinasco: relazione di Bilancio

18 12 2009

di Andrea Collini

Prima di entrare nel merito dei singoli capitoli di spesa di questo bilancio di previsione, vorrei fare alcune considerazioni di carattere generale.

Da una prima analisi dei numeri si nota come questo bilancio sia più cauto e moderato dei precedenti, cosa apprezzabile dal punto di vista tecnico. Al contrario di quanto successo per i primi due anni di governo di centro-destra, non vi sono ne particolari tagli in alcuni campi, come vi erano stati nell’area del sociale, ne spese esagerate per capitoli specifici.

Come per gli anni passati però ci troviamo a dover sottolineare come il disavanzo di parte corrente sia ancora elevato: vi è infatti quasi un milione di euro di spese che devono essere coperte da entrate in conto capitale, derivanti, come sappiamo, inevitabilmente da oneri e altre entrate che implicano la vendita di territori. Parlando di oneri sorge però spontanea una osservazione: in questo Consiglio Comunale sono stati approvati due grossi Piani Integrati di Intervento, ovvero quello di Via dei Mille e quello di Gudo Gambaredo: come mai, dopo parecchi mesi, i lavori sono ancora fermi? Sia ben chiaro, non che questo ci dispiaccia particolarmente, tanto che siamo stati gli unici a votare contro il PII di Gudo, ma ci piacerebbe sapere cosa sta succedendo sul territorio.

Un altro aspetto fondamentale è il fatto che si è potuto costruire questo bilancio appoggiandosi su un pilastro fondamentale, ovvero quei 750 mila euro in più derivanti dall’aumento della TARSU, la tassa sui rifiuti. Critichiamo il fatto che questo bilancio dipenda in buona parte da questa scelta in quanto temiamo che sia solo il primo sintomo di una tendenza generale di entrare nelle tasche dei cittadini. Gli aumenti, pur in linea con i Comuni circostanti, saranno tutt’altro che esigui: cittadini ed imprese arriveranno a pagare fino al 30% in più.

Passiamo ora all’analisi dei singoli capitoli di spesa.

Primo, in ordine di gravità, risulta il capitolo denominato “Spese PGT e altri progetti”, ove si prevede un’uscita di 250 mila euro per il solo 2010 a cui vanno aggiunti 80 mila euro di incarichi professionali per giungere ad un costo complessivo nei tre anni di quasi 700 mila euro, senza contare i soldi già sprecati nel 2008. Le vicende legate al PGT le sappiamo tutti, ed ecco quantificato in valore monetario la vostra incapacità nella gestione del territorio. I cittadini di Buccinasco potevano avere già da due anni un PGT approvato e perfettamente funzionante. Questo non è stato possibile a causa della vostra arroganza che vi ha portato a snaturare le intenzioni del precedente PGT. Ora Buccinasco si ritrova ancora senza alcun Piano di Governo del Territorio. A tal proposito nasce in noi una preoccupazione: sarà ancora l’eminente Dottor Paolillo, decantato da questa amministrazione quale noto guru dell’urbanistica, il responsabile della progettazione del nuovo PGT? A domanda, attendiamo risposta.

In base a tutto ciò è stato formulato dal gruppo di Rifondazione Comunista un emendamento al bilancio, che propone una detrazione di 60 mila euro al capitolo n.20275 “Spese PGT e altri progetti”, che verrebbero spostati in toto al capitolo n. 20310 “Progetti Ecologia”. È sotto gli occhi di tutti come questa Amministrazione, dal suo insediamento, sia assolutamente immobile in progetti riguardanti l’ambiente: nulla è stato fatto e nulla è in programma. Speriamo quindi che tale emendamento possa essere approvato, dando un segnale di attivazione in questo senso.
Proponiamo inoltre di spostare 60 mila euro dal capitolo “Incarichi Professionali” e destinare 4 mila di questi 60 mila euro alla formazione di un nuovo capitolo chiamato “Formazione sicurezza sul lavoro”. I rimanenti 56 mila euro andrebbero ad arricchire varie voci dei Servizi Sociali su cui approfondiremo in seguito, ovvero “POLITICHE PER GLI ANZIANI”, “ASSISTENZA DOMICILIARE”, “INTEGRAZIONE AFFITTI” , “INTERVENTI CRISI ECONOMICA”, “INTERVENTI CRISI ABITATIVA” e “PARI OPPORTUNITA’”.
Nell’ambito della sicurezza e chiediamo inoltre una detrazione di 25.000 dal capitolo 70 “Comunicazione Istituzionale” destinando 15.000 € di questi fondi ai capitolo “Formazione L.626” che da questa amministrazione viene azzerata e i restanti 10.000 alla creazione di un nuovo capitolo denominato “Fondi per progetto intercomunale sulla sicurezza” queste nostre richieste nascono per permettere a questa amministrazione di rispondere a quanto deciso dal consiglio comunale con l’approvazione dell’Ordine del giorno su tale tema presentato da Rifondazione Comunista e ci aspettiamo quindi che questa Amministrazione si attenga nelle sue politiche alla volontà espressa dal presente Consiglio Comunale.

La seconda importante critica che muoviamo a questo bilancio riguarda la cifra stanziata per la manutenzione ordinaria del verde. Già l’anno scorso ritenevamo che i soldi investiti a questo scopo fossero eccessivi, quest’anno sono addirittura aumentati, arrivando ad un totale di 870 mila euro. Anche in questo caso il corso degli avvenimenti rispecchia una gestione per niente manageriale, come più volte il Sindaco-manager si vanta di perseguire, bensì un susseguirsi di sprechi, irregolarità e mal gestione che è sfociata in un annullamento della delibera di assegnazione da parte del TAR e un conseguente spreco inutile di tempo e, sopratutto, di soldi. Ci troviamo quindi a proporre una riduzione di 70 mila euro dalla voce “manutenzione ordinaria del verde”, da destinare nel seguente modo:

  • Un aumento di 30 mila euro al Cap. 10590 denominato “Fondo Funzioni Socio-assistenziali”, portandolo da 110 mila a 140 mila. Tale aumento corrisponde perfettamente alla diminuzione da voi prevista rispetto allo scorso anno. Il nostro è un discorso di priorità: pensiamo infatti che tale voce non possa essere diminuita in un periodo di tale crisi, ove le famiglie sono sempre più bisognose di aiuti da parte nostra.
  • Un aumento di 10 mila euro al Cap. 10640 denominato “Politiche per la famiglia”, portandolo da 10 mila a 20 mila euro. Troppo poco è stato fatto in questo campo. A tal proposito ci vogliamo anche collegare alla proposta fatta in Commissione Bilancio dalla Consigliera Basile, di azzerare il capitolo denominato “Pari Opportunità” e all’approvazione dell’emendamento che riduce di 5 mila euro tale capitolo. Lei dice, Consigliera Basile, che la proposta deriva dal fatto che l’Assessore alla partita non ha fatto nulla durante l’anno. Riguardo questa sua ultima affermazione concordiamo con lei e la invitiamo, quindi, nel suo ruolo di Consigliere Comunale e di Presidente della Commissione Servizi Sociali, non ad azzerare tale voce che consideriamo oggi più che mai fondamentale, bensì a incitare l’Assessore competente ad essere più attivo e più responsabile verso una questione tanto importante.
  • Creazione di nuovo capitolo denominato “Fondi per non autosufficienza” di euro 30 mila di cui si discuterà il 13 Gennaio in Commissione Servizi Sociali e speriamo porterà a risultati positivi.

Restando nel campo dei Servizi Sociali, è triste notare come le critiche mosse al precedente bilancio debbano essere ripetute.

Il problema della tutela dei minori è da tempo e rimane in costante crescita. Mentre la precedente Amministrazione era consapevole del problema e aveva cercato di dare una risposta concreta a questo problema, destinando uno dei beni confiscati alla mafia alla realizzazione di una casa alloggio per minori che non solo avrebbe annullato la spesa economica, ma avrebbe addirittura creato guadagni per la città di Buccinasco, ora invece ci ritroviamo con tale struttura diventata asilo privata, e il problema dei minori di Buccinasco che continua ad ingrandirsi e a gravare sulle casse comunali.

Passiamo dai minori ai giovani. Niente è stato fatto da tutte le Amministrazioni precedenti, nulla è stato fatto dall’Amministrazione attuale, e a quanto pare nulla verrà fatto nel futuro. I giovani a Buccinasco rimangono un’entità astratta, una voce di bilancio a cui bisogna destinare qualche migliaia di euro per non scatenare l’indignazione dell’opinione pubblica e basta. Nessun progetto attivato, nessun centro di aggregazione sul territorio, nessun appoggio alle associazioni sorte sul territorio… i giovani a Buccinasco rimangono destinati a loro stessi. Lo stesso tipo di disattenzione e miopia politica appare anche nell’aspetto culturale della città, dove c’è una mancanza di intervento volto a vivacizzare e unire la città con una programmazione cultura di forte carattere aggregativo.
In un totale abbassamento dei fondi ai Servizi Sociali alcune voci però rimangono perentoriamente alte o, addirittura, si alzano. Tra queste spicca la voce relativa ai sussidi per le scuole parificate, che rimane all’enorme cifra di 556 mila euro. In un periodo di crisi e difficoltà come quello attuale non possiamo che ripetere che è la scuola pubblica che deve avere priorità rispetto a quella privata e non viceversa. I fondi destinati a Buccinasco rassomigliano purtroppo quelli a livello regionale, dove più del 90% dei fondi sono destinati alle scuole private.

Visti questi numeri, sono facilmente comprensibili i nostri emendamenti in questo campo: ciò che proponiamo è di ridurre la voce “Sussidi scuole parificate” di 76 mila euro. Di questi 76 mila, 31 mila andrebbero ad aumentare le voci “Progetto Giovani” “Politiche giovanili” e “Servizio inserimento lavoro”. 29 mila e 500 euro sarebbero destinati all’ampliamento dell’offerta formativa scuole. Infine 15 mila e 500 euro verrebbero destinati alla creazione di un nuovo capitolo, chiamato “solidarietà internazionale” (annullato nel bilancio precedente). Prendiamo atto con approvazione che nelle modifiche presentate al bilancio di previsione il capitolo sulla solidarietà internazionale è stato ricreato, seppur con una cifra minore di quanto da noi previsto.

A proposito di solidarietà, accogliamo con favore, come già affermato, il versamento di 30 mila euro per l’Abruzzo, ma ci spiace dover accorgerci che tale fondo rimane isolato: sparisce infatti nelle voci di spesa dei prossimi anni. A tal proposito ci domandiamo se la scelta di uscire dal piano di aiuti intercomunale sia stata ponderata abbastanza: premesso che il progetto avviato da Buccinasco ha pari dignità, aderire però ad un progetto che coinvolgeva più comuni avrebbe non solo evitato una dispersione dei fondi, ma anche assicurato una continuità nel tempo.

Concludendo, per quanto il buon senso alla fine abbia superato gli schieramenti politici e alcune nostre critiche del passato abbiano trovato riscontro, per esempio state abbassando, anche se di poco, le stratosferiche cifre spese per comunicazione istituzionale e spese legali, non è stato fatto abbastanza, e molti aspetti fondamentali per la vita sociale, culturale, ambientale ed economica di Buccinasco sono completamente tralasciati. Siamo inoltre fortemente scettici, visti i precedenti, che anche quei pochi intenti positivi contenuti nel bilancio da voi presentato vengano attuati. Per tutto quanto esposto e per le considerazioni generali fatte durante il mio intervento, non possiamo che prevedere che il nostro voto sarà contrario.

Annunci

Azioni

Information

One response

19 12 2009
luigi

Mi interessa capire se l’aumento della tarsu è dovuto a una differenza in negativo tra entrate e uscite della sola gestione tarsu oppure l’aumento va a finanziare altri settori. Dopo di che penso si debba valutare la gestione della raccolta differenziata: voglio dire quali azioni sono state fatte per incrementare la raccolta differenziata?, parlo del sensibilizzare i cittadini a tale problema. negli anni scorsi si è parlato addirittura di restituzione di un possibile attivo. Si è vinta una campagna elettorale ” sul mettere le mani le mani in tasca agli italiani”.
Centro giovani: mi pare che con l’amministrazione Carbonera qalche progetto ci fosse sulla Cabel o ex Cabel , non so come definirla, per desinare quell’area a un centro di aggregazione; a che punto è quel progetto? Ringrazio per un eventuale risposta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: