Storia, (anti)Fascimo e politica (di Sinistra)

23 10 2008

Lettere al Direttore. In merito alla lettera di Fabio Raimondo, i giovani comunisti del corsichese rispondono

Egregio Direttore,

vorremmo rispondere, tramite lo spazio che riterrà di concederci, alle dichiarazioni di Fabio Raimondo pubblicate sul suo sito.

Esistono molte cose importanti nella vita, ma dicerto la più rilevante per chi volesse ritenersi un buon cittadino, è la conoscenza della storia.

Se un popolo ignora le sue radici, se non sappiamo “chi siamo stati”,allora non sappiamo neanche chi siamo oggi e verso qualefuturo vogliamo muoverci.

Il Novecento è stato un secolo di lotte violente fra diversi sistemi: il nazifascismo, il comunismo sovietico e il capitalismo liberale, la più subdola forma dello sfruttamento.

La revisione della storia è parte integrante dell’idea neofascista. Erodoto, chi ha studiato lo sa, revisionava la storia, in modo da renderla divertente al suo pubblico. E nel dipingere lo sterminio nazifascista come una favoletta inventata dagli alleati non vi è nulla di divertente. I latini della vecchia repubblica ci insegnano invece che la storia è maestra di vita, da leggere con occhio critico per non commettere gli stessi errori del passato.  Leggi il seguito di questo post »

Annunci